Un trasloco difficile, come prepararsi

L’Italia è un paese pittoresco, pieno di piccoli borghi antichi, con stradine strette adatte ad una passeggiata alla scoperta della nostra storia. I molti ci invidiano i piccoli paesi costruiti nell’antichità, bellissimi per una vacanza, ma dove vivono molte persone stabilmente, ogni giorno dell’anno.

La bellezza di questi borghi viene messa alla prova nel momento in cui chi vi abita decide di traslocare. Non sempre infatti vivere in un minuscolo paese arroccato sul culmine di una erta collina è una caratteristica positiva nel momento in cui si deve spostare un grande divano o, magari, un pianoforte a coda.

In queste situazioni infatti ci si deve rivolgere per forza a dei professionisti del settore, in grado di predisporre ogni particolare nel modo migliore. Scopri di più sul sito dedicato totalmente ai traslochi.

Mezzi particolari

trasloco difficileQuando si devono fare alcune tipologie di traslochi è necessario utilizzare particolari tipologie di mezzi. Esistono infatti dei montacarichi installabili direttamente in strada, che garantiscono la possibilità di trasportare qualsiasi cosa fino al piano stradale, senza rischi e senza danneggiare alcunché.

Purtroppo le situazioni particolari non si presentano solo per chi vive nei piccoli borghi italiani; in molte abitazioni infatti il vano scale non è sufficientemente ampio da permettere il trasporto di oggetti ingombranti, come ad esempio un divano a tre posti, o anche le ante dell’armadio.

In queste situazioni ci si deve rivolgere a ditte specializzate, che possiedono i mezzi necessari a spostare tutto ciò che è presente in casa senza utilizzare le scale.

La burocrazia

Per occupare in suolo pubblico è necessario richiedere dei permessi al comune. Nel caso in cui si debba occupare una strada o un vicolo è necessario portare anche delle motivazioni valide, ma si deve chiedere un permesso anche per parcheggiare un camion vicino all’entrata di casa, soprattutto nel caso in cui si viva all’interno di una popolosa e trafficata città.

Questo tipo di adempimenti burocratici sono spesso ostici per un comune mortale, ma fortunatamente in genere se ne occupa direttamente la ditta di traslochi. Chiaramente si tratta di operazioni comprese nel preventivo, per cui non si dovranno pagare cifre aggiuntive.

Può però capitare che, per esigenze di vario genere, il fatto di dover occupare il suolo pubblico porti a dover fissare il giorno del trasloco in una data stabilita dal comune. Per questo motivo è opportuno richiedere il preventivo per il trasloco con buon anticipo, in modo che la ditta di traslochi prescelta di possa occupare della burocrazia senza fretta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *